Sicurezza in primo piano: il nuovo ripetitore a Tignale

Se ne parla molto, ma poi all’atto pratico si fa poco o nulla. Ci riferiamo all’inquinamento elettromagnetico, un campo di studio che negli ultimi anni ha permesso di comprendere meglio i diversi effetti collaterali (alcuni sulla salute umana) dell’esposizione costante alle microonde. Se vuoi saperne di più, c’è una pagina di wikipedia che spiega tutto ed è raggiungibile qui.

La volontà dell’utente finale sembra essere quella di navigare sempre più velocemente e con una connessione Internet disponibile ovunque, 24 ore su 24, perfino in mezzo ai boschi. Ricerche recenti dimostrano però che l’uso di antenne con potenze elevate in zone urbane o in luoghi dove insistono edifici abitati potrebbe avere conseguenze di lungo termine nocive. Non essendoci ad oggi studi certi e univoci sugli effetti collaterali dell’esposizione costante alle microonde, noi di Riferimento.org abbiamo sempre preferito attuare strategie di cautela e avere distanze brevissime da percorrere, con conseguenti potenze irrisorie (e consumi elettrici anche).

Così abbiamo fatto anche con i nostri amici Paolo e Fabrizio, titolari dell’albergo Castello, un piccolo gioiello situato nell’antico borgo di Tignale, in provincia di Brescia. Paolo è socio storico della nostra associazione e in vista della stagione turistica 2017 ha deciso di collaborare con noi per creare un collegamento più stabile e sicuro tra Gardola, nota località turistica di Tignale, e il ripetitore posto sul monte Baldo, a circa 700 metri di quota, nell’altrettanto rinomata e apprezzata località di San Zeno di Montagna. La sfida? Rendere questa operazione il più possibile sicura e a basso impatto. Come ci siamo riusciti? Ve lo raccontiamo nel prossimo paragrafo!

IL RIPETITORE E LA LOGICA DI RETE SMART DAL BASSO

antenna ad alte prestazioni installata all'albergo castello

Sebbene il ripetitore scelto sia più prestante di ciò che installiamo di solito, e lo si nota anche per le dimensioni impegnative, la logica dietro questa soluzione è semplice: da una parte maggiore stabilità del collegamento, anche in presenza di forti picchi di traffico, com’è prevedibile avvenga soprattutto nel pieno della stagione turistica;

dall’altra la possibilità di ampliare la rete, offrendo ad altri soci di Gardola (la frazione principale del comune) un eventuale accedere a Internet per mezzo di una piccola antenna con pochissima potenza (quella di un telecomando per intenderci).

Il tutto, ancora una volta, a beneficio del territorio e della protezione dall’inquinamento elettromagnetico, aspetti questi che in un ambiente naturale come quello del Lago di Garda assumono la massima rilevanza.

mappa del lago di garda con link radio tra tignale e il monte baldo

IL SISTEMA LINUX PER LAVORARE E COMUNICARE TUTTO L’ANNO

Il nostro amico Paolo e il fratello Fabrizio potranno così essere tranquilli di riuscire a rendere felici tutti i loro ospiti e quindi le persone che necessitano di avere un collegamento veloce e prestante. Ma questo non è ancora tutto: perché i titolari dell’albergo hanno anche sposato su nostro consiglio il sistema Linux, la migliore alternativa a Microsoft e iOS per lavorare, ricevere email, effettuare pagamenti e sbrigare le classiche operazioni d’ufficio, al sicuro dalle insidie e dalle problematiche dei sistemi commerciali (in questo articolo vi spieghiamo meglio in cosa consiste la nostra proposta etica di informatica con Linux). Il risultato insomma è un progetto smart nato e sviluppato dal basso, che porta i suoi benefici a tutta la comunità e che potrebbe già oggi essere scalabile sull’intero territorio nazionale, oltre che nel resto del mondo. A buon intenditor…

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
G-LK5HEWWQ7Q